Richiesta energetica ridotta del 94% nei vecchi complessi residenziali

Nel sobborgo tedesco di Niehl a Colonia, il vecchio complesso residenziale Ford è stato completamente ristrutturato; ciò ha migliorato la qualità della vita e ha fatto crollare il fabbisogno energetico per il riscaldamento del 94%. L'obiettivo è stato raggiunto grazie a una soluzione di riscaldamento Danfoss.

— giovedì 16 aprile 2015 Da Danfoss

Tra il 1950 e il 1951 vennero costruite le file di case a tre piani presenti nel complesso, con lo scopo di ospitare i dipendenti dell'impianto Ford. Nel 2009 queste abitazioni non rispondevano più agli standard abitativi moderni e sono state perciò completamente rinnovate e modernizzate, sia in termini architettonici che energetici.

Il consumo di energia prima della ristrutturazione era pari a circa 290 kWh/m2 all'anno. Al termine dei lavori di ristrutturazione, il livello di isolamento ed efficienza energetica raggiunto dagli edifici ha portato il consumo medio di energia a 47 kWh/m2 all'anno. 

L'energia viene fornita ai 264 appartamenti attraverso caldaie calorifiche a gas e pannelli solari. Il 60% dell'acqua viene riscaldata usando collettori termici solari, quindi inviata alla rete di riscaldamento locale e distribuita in maniera efficiente ai radiatori di ogni appartamento tramite le stazioni flat di Danfoss. La stazione di ogni appartamento è dotata inoltre di un sistema per l'acqua fredda, per riscaldare l'acqua potabile decentralizzata usata in cucina e in bagno in modo sicuro e igienico.

Inoltre, gli appositi termostati Danfoss controllano in modo accurato il calore prodotto dai radiatori.

La riduzione degli sprechi di energia ha portato un maggiore introito per i proprietari di casa e bollette meno salate per i residenti.

 

Diventa social Partecipa

Vuoi parlare con noi?

Vieni a conoscerci e a scambiare due chiacchiere con noi