Il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Danfoss riceve la massima onorificenza di Tianjin

Mr & Mrs Clausen Una delle città più grandi della Cina, Tianjin, con quasi 12 milioni di abitanti, ha premiato con la massima onorificenza, l'Haihe Friendship Award, il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Danfoss A/S, Jørgen M. Clausen. Questo riconoscimento gli è stato conferito per il suo contributo personale e aziendale allo sviluppo della megalopoli.

- giovedì 5 ottobre 2017 Da Danfoss

“La Cina è il nostro secondo mercato e Tianjin è la nostra base cinese. È un privilegio essere in Danfoss da 20 anni in prima linea, in particolare per gli investimenti societari in Cina e a Tianjin. La crescita finanziaria della Cina, storicamente molto forte, e il solido sostegno del governo centrale e delle autorità locali, sono stati fondamentali per il successo ottenuto da Danfoss”, afferma Jørgen M. Clausen.

 "Sono molto grato per questo importante riconoscimento, conferito a me e a Danfoss dal governo della città di Tianjin. Vogliamo continuare a rafforzare il nostro impegno in Cina, svolgere un ruolo attivo come azienda responsabile e sostenere le iniziative di sviluppo per la Cina come "Made in China" e "One Belt, One Road" per contribuire a un futuro più verde, più sostenibile e più armonioso», aggiunge il Presidente di Danfoss.

 Jørgen M. Clausen raddoppierà il premio e lo donerà a beneficio dello sviluppo formativo e sociale della megalopoli. In collaborazione con l'Università di Tianjin, Danfoss istituirà la Danfoss Scholarship e la Danfoss Faculty Fellowship per studenti e ricercatori ambientali, al fine di incoraggiare la ricerca e lo sviluppo di talenti in questo settore.

 Danfoss sponsorizzerà anche due iniziative dedicate agli studenti. In una, "Lets Go Green", i dipendenti di Danfoss lavoreranno come volontari per ispirare gli studenti locali di Tianjin ad aumentare la propria consapevolezza sulla protezione dell'ambiente e sullo sviluppo sostenibile, tramite formazione e attività interattive. Nell'altra iniziativa, denominata "Work Shadow Day", i dipendenti di Danfoss faranno da guida agli studenti di Tianjin, motivandoli a lavorare con tecnologie energeticamente efficienti e permettendo agli studenti di essere le loro "ombre" per un giorno.

 Alla fine del millennio, Jørgen M. Clausen, allora amministratore delegato di Danfoss, lanciò la strategia Danfoss, che coinvolse la Cina per farla diventare il secondo mercato interno della società. Nel 1996, Clausen aprì il primo stabilimento Danfoss in Cina, a Tianjin, che è oggi la struttura principale del gruppo in Cina e il centro di una vasta attività di ricerca e sviluppo.

 Negli ultimi 20 anni, la Cina è diventata il secondo mercato più grande per Danfoss in termini di vendite nette. Dei 25.800 dipendenti Danfoss, più di 4.000 sono assunti in Cina. Una cifra che supera il numero dei dipendenti nella sede centrale.

 E attraverso uno sforzo congiunto con aziende danesi, a Tianjin sono stati creati ancora più posti di lavoro: dopo l'arrivo di Danfoss, altre 30 società danesi si sono trasferite nella città cinese.

 »Quando diciamo che la Cina è il secondo mercato per Danfoss, non si tratta solo di uno slogan. Ci sono azioni dietro le nostre parole. Oltre agli ingenti investimenti nel paese, Danfoss è impegnata in attività di responsabilità sociale d'impresa in tutta la Cina, come progetti per migliorare le scuole destinate ai figli dei lavoratori immigrati vicino a Pechino e per sostenere i bambini più poveri in città come Qingdao», spiega Jørgen M. Clausen.

 

 

 

Diventa social Partecipa

Vuoi parlare con noi?

Vieni a conoscerci e a scambiare due chiacchiere con noi